Siamo complesse… gli uomini lo confondono con complicate, così ci definiscono spesso… ma complesse e complicate sono due cose diverse… siamo complesse perché non potrebbe essere altrimenti, le nostre connessioni neuronali, le connessioni tra i nostri due emisferi sono tantissime, è una questione strutturale (http://www.igorvitale.org/2017/04/26/12474/)… e così pensiamo a mille cose insieme, facciamo continui collegamenti, ci ricordiamo tutto… ma abbiamo anche intuizioni che gli uomini non hanno… l’intuito femminile! sentiamo sottilmente ciò che accade spesso prima che accada, sappiamo prima che venga detto o anche quando non viene detto…

Parliamo… parliamo un sacco, amiamo parlare, raccontarci, chiacchierare, a volte facciamo un tale ciccaleccio che ricordo un giorno il marito di una mia amica entrò in cucina, dove stavamo chiacchierando in tre, si fermò, ci guardò, e noi “beh! che c’è?”… e lui “ma c’è qualcuna che ascolta?”… ahahaha!!! in meno di un secondo eravamo di nuovo a chiacchierare e lui fuori dalla cucina…

Cosa vuole una donna?

Poter essere donna

 

Vogliamo poter amare senza sfinirci, vogliamo che l’amore che abbiamo dentro, e amare è in primo luogo una qualità del femminile interiore, possa dispiegarsi fuori da noi senza sentirci annullate, trasparenti, senza dover elemosinare, o all’opposto senza dover ingaggiare una silenziosa lotta fingendoci noi l’uomo, e nella confusione dei ruoli perdendo tutto il nostro potenziale… un gran peccato…

Vogliamo essere guardate, non semplicemente viste, anche se nel tentativo di ricevere questo spesso cediamo ad un eccesso di trucco, parrucco, abiti e scarpe che catturino l’attenzione del mondo esterno, ma poi non ci basta, a nessuna basta essere vista fuori… è nell’Anima che vogliamo essere guardate, guardate dentro… anche nella nostra complessità…

Vogliamo sentirci protette ma non lo ammettiamo, perché in qualche angolo del nostro subconscio equivale ad ammettere che siamo inferiori e questo concetto errato è figlio di decenni di superiorità maschile… ma le tante donne che ho incontrato nel tempo, anche e soprattutto quelle più forti, almeno ogni tanto, vogliono due braccia grandi che sappiano proteggerle ma senza farglielo notare, senza far troppo rumore, senza farlo pesare… così in silenzio… in ciò l’intelligenza di un uomo, nel non far pesare

Vogliamo sentirci cercate… ma a volte per timore che non succeda cerchiamo noi, a volte troppo, a volte troppo presto, a volte maldestramente e poi ci sentiamo mendicanti d’amore e per rabbia passiamo dal lato opposto, fingiamo freddezza, ergiamo corazze che ci ingabbiano e ci induriscono facendoci perdere la nostra meravigliosa morbidezza di donne e ostentiamo un’indipendenza emotiva che poi crolla non appena ci innamoriamo di nuovo

Vogliamo tempo per noi senza sentirci in colpa… soprattutto se siamo mamme, mogli… tempo per andare dal parrucchiere, uscire con le amiche di una vita, andare a fare un corso che ci piace, senza sentire che stiamo togliendo qualcosa a qualcuno, ma con la certezza che occupandoci di noi e della nostra felicità poi potremo riversarla ancor più abbondantemente su chi amiamo e ci è vicino

Vogliamo sentirci dire che siamo belle e questo non significa che siamo superficiali… belle anche se siamo stanche, anche se non abbiamo e non avremo mai la forma del corpo delle donne che vengono propinate sui mass media e che cattura l’attenzione dei nostri uomini, e che purtroppo frega tante di noi in una corsa inarrestabile ad un perfezionismo estetico che ci sfianca. “Sono a dieta” è la frase che le donne dicono continuamente, una dieta che a volte non finisce mai…

Vogliamo sentirci capite… e lo sappiamo che cambiamo idea ogni due per tre, che a volte diciamo sì ma è no, no ma è sì, che cambiamo stato d’animo alla velocità della luce, che passiamo ore davanti ad un armadio per decidere cosa metterci ma solo perché vogliamo sentirci belle, lo sappiamo che a volte siamo emotivamente caotiche e che non è facile seguire il filo dei nostri discorsi interminabili... a volte bisogna solo lasciarci fare, lasciarci sfogare un po’, accettare che sia così…

E’ forse troppo?

No…

Diamo la vita, la generiamo, le Anime si incarnano attraverso il nostro corpo, non è troppo. Noi donne siamo connesse alla vita in maniera fortissima… quindi non è troppo.

E un uomo intelligente tutto questo lo sa…

e proprio perché lo sa non si sente sminuito, ma orgoglioso di essere al fianco della donna che ha scelto, bella, meno bella, giovane, meno giovane, …

gli Uomini si riconoscono proprio da questo… non si sentono sminuiti dalla potenza nascosta del femminile, anche se fanno fatica a starci dietro, anche se ogni tanto vorrebbero mandarci a quel paese…

un Uomo che sa riconoscere la potenza e la delicatezza del femminile è un uomo che sicuramente si sentirà molto amato dalla donna che ha al suo fianco…

Buona festa della donna!

Vi lascio questo link: "Donne in rinascita di Jack Folla" letto da Fabio Volo  https://www.youtube.com/watch?v=PT5WYMZZzqo

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Go to top